"Un viaggio da e per fotografi alla scoperta di un territorio magico. Adatto a chi vuole apprendere i segreti del reportage naturalistico"

"Per molti, ma non per tutti"

Dalle precedenti spedizioni ho maturato la consapevolezza che lavorare come fotografo naturalista in ambiente selvatico non è adatto a tutti. Se ci si aspetta di ottenere le stesse immagini dei capanni o delle oasi senza durare alcuna fatica o senza sfruttare appieno abilità come il camuffamento e lo studio del territorio l'esperienza della spedizione può essere frustrante da un punto di vista fotografico. Purtroppo non basta nemmeno la buona volontà, queste capacità vanno acquisite e sfruttate in modo autonomo e non è possibile trasmettere così tante informazioni in poco tempo.  

IL TEAM FURLO

Entrano a far parte del team coloro che nelle precedenti spedizioni hanno maturato le necessarie competenze ad affrontare il viaggio in  modo produttivo, oppure, quelle persone che completeranno il ciclo dei workshop tecnici (visibili qui). Per tutti gli altri sono presenti le date di "campo fotografico" dove saranno affrontati i temi didattici propedeutici alla fotografia in ambiente selvatico. Queste misure sono necessarie per migliorare l'esperienza sul campo e portano a risultati diversi.

  • Il TEAM FURLO lavora ad un progetto di raccolta materiale multimediale utile alla Riserva, alla ricerca ed in generale mira ad una migliore consapevolezza degli aspetti naturalistici del parco collaborando con gli enti gestori e facendosi carico di realizzare reportage naturalistici. 
  • I "Campi fotografici" hanno lo scopo principale di formare i partecipanti come fotografi di natura lavorando sulle tecniche accessorie e sul modo di approcciare l'ambiente selvatico mirando a formare fotografi autonomi che potranno dare il loro contributo come foto reporter naturalistici.

Pertanto controlla le date riservate in base al tuo ruolo nella spedizione. 

Studio del territorio
Andremo ad affrontare un ambiente tutto da esplorare per crearci le nostre occasioni fotografiche.
Lavoriamo insieme
Il gruppo lavorerà ad un progetto. Un reportage naturalistico dell'area passo-passo dall'identificazione delle specie allo studio del modo migliore di fotografarle.
Nessun limite
Le attività non sono vincolate a orario, vivrai l'esperienza con i tempi ed i modi dettati dalla natura. Ci adatteremo di conseguenza.

Tutto quello che c’è da fare, sarà fatto…

Fotografia panoramica
60%
Fotografia macro
70%
Caccia fotografica
90%
Fotografia notturna
80%
Studio della fauna
Andremo a censire e monitorare la fauna locale allo scopo di pianificare le sessioni fotografiche
Macro
Il laghetto situato nelle immediate vicinanze della struttura di pernottamento consente di realizzare sessioni macro a specie di grande pregio e varietà
Panorami mozzafiato

Quando necessario il panorama è sempre pronto a regalarci scenari per grandi immagini

Questo è per definizione un vero viaggio fotografico, da fotografi per fotografi ed è il nostro "summer camp" per foto naturalisti. Quello della Riserva naturale statale Gola del Furlo è un torritorio incredibilmente vario e selvaggio dove ci sono grandi possibilità di documentare specie di pregio naturalistico, il tutto condito da panorami mozzafiato ed immersione totale nella natura. Levento è organizzato da Natural Oasis per i suoi tesserati e patrocinato dalla Provincia di Pesaro e Urbino. Lospitaltà è garantita dalluniversità del bosco, Ca i Fabbri, dove il gruppo soggiornerà per tutta la durata della spedizione. La struttura è ubicata allinterno del parco in prossimità dei campi sommitali ed al suo interno è disponibile unaula didattica, una cucina industriale con ampia sala da pranzo oltre alle camere ed ai servizi. Subito fuori da Ca i Fabbri è possibile passare del tempo in appostamento ai mammiferi che praticando fotografia macro al laghetto. Per i più temerari non ci fermiamo nemmeno la notte per fotografare paesaggi (via lattea) e fauna notturna.  

 

Fotografia (facoltativo): saranno affrontate le tematiche legate alla caccia fotografica come mimetismo, uso della fotocamera (metodo di lettura esposimetrica, settaggio AF, tempi e diaframmi, etc etc), attrattivi passivi e attivi (escluse esche e trappole), posatoi. Fotografia macro e panoramica con il metodo di opportunismo, il Dott. Enrico Lunghi durante le sessioni di shooting si occuperà di ricercare e censire le specie non di avifauna comunicando per radio eventuali ritrovamenti di spessore per specie come rettili e insetti.

Escursionismo fotografico, Studio del territorio e valutazione del potenziale fotografico, identificazione specie, posizionamento corretto in base a vento e luce.

In aula, post produzione delle nostre immagini con lightroom e photoshop con particolare attenzione alle maschere di regolazione e nitidezza. Approfondimenti su le specie incontrate e la pianificazione delle sessioni fotografiche successive.

 

Logistica

Il ritrovo è presso il punto informazioni della Riserva via Flaminia, Località Furlo di Acqualagna alle ore 14:00, per chi arrivasse più tardi verrà concordata lora di arrivo per telefono. In alternativa è possibile raggiungere direttamente il rifugio CaI Fabbri in autonomia dal pomeriggio di venerdì alla mattina del sabato. Prima della partenza verranno valutate le opzioni disponibili per condividere il viaggio tra i partecipanti.  Per gli spostamenti sul posto è disponibile un mezzo 4×4. 

Pernottamento

 Il rifugio offre camere e bagni in comune, decideremo la disposizione secondo le necessità del gruppo. Serve comunque un sacco a pelo leggero e tutto il necessario per l’igiene personale.