I capanni dedicati ai rapaci sono stati aggiornati e migliorati nel corso di 5 anni di studio e monitoraggio dell’area. Dopo numerose prove ho deciso di non utilizzare vetri attraverso i quali scattare ma solamente di dotare i capanni di questo tipo di vetro per l’osservazione. E’ quindi fondamentale essere dotati di sensibilità ed esperienza che permettono in fase di scatto di non arrecare disturbo ai soggetti. Parte del successo durante le sessioni fotografiche dipenderà dalla tua abilità. L’area è frequentata da: Falco pellegrino, Falco lodolaio, Falco pecchiaiolo, Poiana, Biancone, Sparviere, Astore, Albenella minore e soprattutto gheppio (fino ad 11 contemporaneamente nel periodo estivo), sporadicamente dalla ghiandaia marina e dal corvo imperiale di questi molti vanno anche a posatoio. NON SONO ATTIVI CARNAI O ALTRE FORME DI ALIMENTAZIONE. E’ necessario essere tesserati all’associazione di promozione e tutela ambientale Natural Oasis, tesseramento disponibile sul posto.


Il Capanno rapaci basso in breve


 

Questo capanno è stato collocato nella parte più aperta della cava, è stato rifatto ed aggiornato nell’Ottobre 2016, migliorando sia i posatoi che l’orientamento. E’ dotato di attrattivi per falco pecchiaiolo, gheppio e ghiandaia marina. Funzionante per il succiacapre in notturna.

  • CAPIENZA: 2
  • APERTO: SEMPRE, luce favorevole 11-16:00 Nei mesi invernali. 14:00 – tramonto nei mesi estivi.
  • POSATOI ARTIFICIALI: Pozza abbeveratoio 6 Metri, Allestimenti habitat 7 e 12 metri, posatoi di avvicinamento 15m. Distanza minima dallo sfondo 40 metri.posatoi sostituiti 5/11/2016
  • OTTICHE CONSIGLIATE: 300+ su APS-C per passeriformi. CAVALLETTO OBBLIGATORIO.
  • RICHIAMI ACUSTICI:  NON sono consentiti richiami per predatori.
  • UTILIZZO NOTTURNO: PERMESSO NEI MESI DA GIUGNO A SETTEMBRE, struttura dotabile di illuminazione esterna.
  • ATTUALMENTE SOTTO OSSERVAZIONE: CAPANNO INATTIVO

Il Capanno rapaci alto in breve


 

Il capanno rapaci alto è collocato nella parte più alta dei terrazzamenti e vicino alla parete di cava. E’ utilizzato da molte specie, tra cui poiana, pecchiaiolo, gheppio e da rapaci notturni. E’ frequente avvistare ungulati e mammiferi predatori.

  • CAPIENZA: 2
  • APERTO: SEMPRE, luce favorevole 14:00- 16:30 Nei mesi invernali. 14:00–tramonto nei mesi estivi.
  • POSATOI ARTIFICIALI: Posatoio 8,5 metri, Distanza minima sfondo 70 metri. posatoi sostituiti 5/11/2016
  • OTTICHE CONSIGLIATE: 300+ su APS-C. CAVALLETTO OBBLIGATORIO.
  • RICHIAMI ACUSTICI: PERMESSI, con vincolo specie. NON sono consentiti richiami per predatori.
  • UTILIZZO NOTTURNO: PERMESSO NEI MESI DA MARZO A SETTEMBRE, struttura dotabile di illuminazione esterna.
  • ATTUALMENTE SOTTO OSSERVAZIONE: CAPANNO INATTIVO

Ritrovo: Di solito il ritrovo è all’uscita Prato Ovest ad orario concordato. Prendendo in direzione Prato incontri una rotonda, alla prima uscita è presente un chiosco con la possibilità di parcheggiare. Da li ci spostiamo fino alla località di Bagnolo, dove lascerai l’auto per raggiungere l’auto su un mezzo 4×4.

Il costo per la sessione giornaliera al capanno rapaci è di 70€ a persona.

 

Contatto